Nulla sembra scalfire l’aplomb inglese. O quasi nulla. Fatto sta che l’argentea sovrana, dopo 64 anni di governance del Regno Unito, ha mancato il tradizionale appuntamento natalizio con i sudditi. Composto da discorso di auguri (registrato e orchestrato), messa  d’ordinanza e gran pranzo reale, Sua Maestà ha dato forfait alla british plebe. Il motivo? Un raffreddore annunciano i portavoce.

fullsizerender-4

Silenzio. Clamore. Apocalisse. Mai, in 64-lunghissimi-anni, Elisabetta si era sottratta ai doveri della corona. E il popolo inglese pare già in balia del timore che il principe Carlo si stia scaldando i muscoli in panchina. Pronto a balzare in campo. Con Camilla al seguito s’intende.

Come se non bastasse, anche Kate inizia a creare scompiglio. Niente capelli in disordine o cappotti di colori sconsigliati dall’etichetta. Nemmeno la lunghezza degli abiti. A crear baccano sarebbe stato un cerotto sulla mano della duchessa di Cambridge. Mille ipotesi. Nessuna smentita. Il mistero più fitto cala sui tabloid che cercano di svelare la possibile causa della ferita della futura regina made-in-UK. Non sono da meno i quotidiani online italiani, che mettono il servizio del dito tagliato su tutti i news-menu di oggi.

Ma va da sé che l’indomito Regno Unito non si dimostrerà da meno anche questa volta. Tuttavia, nel guazzabuglio festivo e da cerotto l’Inghilterra si è solo persa la dipartita di qualche pezzo di storia: della musica (George Michael), del cinema (Carrie Fisher) e della scienza (Vera Rubin). Il canto di Natale non è l’unico momento mancato, ma si spera che lo  sia l’ultimo spot della Bank of Georgia. O al prossimo evento ufficiale saremo noi italiani a non dover presenziare.

fullsizerender-2

Annunci